Dott. Alfonso Fortefrancesco-forteI dottori Francesco Forte e Alfonso Forte, già da anni dediti alla lotta alla scoliosi, dopo numerose esperienze formative italiane e estere (Lione, Parigi, Milano, Genova, Firenze, Lecce) e grazie alla conoscenza e frequentazione di personaggi di immenso valore umano e culturale quali il Prof Stelvio Becchetti di Genova, il Prof Alvaro Corigliano di Firenze ed il Prof Benvenuto De Ponte di Lecce hanno dato vita al “Centro Scoliosi Salerno”.

 


Descrizione del Centro Scoliosi

Il “Centro Scoliosi Salerno” si occupa della diagnosi e del trattamento conservativo delle patologie della colonna vertebrale (Scoliosi, Dorso Curvo, Spondilolistesi, alterazioni posturali, mal di schiena) e deformità ortopediche (piede piatto, piede cavo, ginocchio valgo, eterometria arti inferiori, osteocondrosi, ecc.), nonché svolge attivata di ricerca e formazione a personale sanitario e scolastico ed attività di prevenzione attraverso screening scolastici nella popolazione a rischio.

Il trattamento di tali patologie, dato il loro carattere di evolutività, richiede un approccio multidisciplinare, con coinvolgimento di diverse figure professionali che abbiano un’accurata preparazione ed esperienza.

Il Centro Scoliosi con l’Ambulatorio di Fisiatria Pediatrica, unico nel suo genere (sia per le modalità operative che per la strumentazione all’avanguardia), prevede al momento della presa in carico del bambino scoliotico, una valutazione contemporanea da parte del Medico Specialista (Fisiatra Pediatrico), una valutazione da parte del Tecnico Ortopedico e poi una valutazione del Fisioterapista.

Il bambino al primo accesso e nei successivi controlli, oltre all’esame clinico, verrà valutato e monitorato con l’innovativa strumentazione del Laboratorio di Biomeccanica e di Analisi Posturale del GruppoForte, che include la SpinometriaFormetric (analisi posturale computerizzata che consente ricostruzione tridimensionale della colonna, senza raggi X), la Gait Analysis (analisi del ciclo del passo in dinamica su tapis roulant Zebris con telecamera integrata+baropodometria) e Stabilometria (consente di analizzare le alterazioni dell’equilibrio).

La visita fisiatrica pediatrica si differenzia dalla visita ortopedica, per il semplice fatto che non ci si sofferma ad osservare soltanto il segmento corporeo affetto dalla deformità in senso analitico ( piede piatto, dorso curvo, ecc.), ma si valuta il bambino in un’ottica funzionale, nell’ambito di attività motorie proprie di quell’età( il cammino, il salto, ecc.) tenendo sempre presenti le funzioni neuromotorie. Infatti nel bambino la crescita armonica dell’apparato muscolo scheletrico è strettamente connessa alla crescita armonica delle funzioni neuromotorie.

Il Centro si occupa anche di dolore muscolo-scheletrico nel bambino: ad esempio, il mal di schiena del bambino e dell’adolescente è una patologia in aumento ed è motivo di ansia per i genitori.

Anche in questo caso la metodologia di visita prevede modalità proprie per l’età pediatrica.